Perché le persone condividono: psicologia del Social Sharing

Come è possibile fare in modo che un maggior numero di persone condivida i vostri post su social network come Facebook, Twitter e LinkedIn? Si tratta di una domanda semplice, ma la risposta non lo è.

In un affascinante studio del New York Times (The Psicology of Sharing)si è scoperto che ci sono cinque ragioni principali che spingono le persone a condividere qualcosa con gli altri. Questo studio sulla psicologia della condivisione e sul passaparola ha scoperto un’importante opportunità per esperti di web marketing che vogliono aumentare le condivisioni dei post pubblicitari su Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest e Instagram.

Comprendendo i motivi per i quali le persone condividono, potrete valutare in maniera migliore i vostri contenuti e la loro capacità di tradursi in crescita e traffico per il vostro progetto di social media marketing. Queste intuizioni importanti possono essere tutto ciò che vi manca per realizzare un blog aziendale ad alto traffico.

È tutta questione di relazioni

Schema connessione tra persone su facebookProbabilmente l’avrete sentito tantissime volte – le persone scelgono i prodotti (e condividono i contenuti) di persone che conoscono e delle quali hanno fiducia.

Per lo più la condivisione dei contenuti dipende dalle relazioni personali dei vostri lettori. I dati mostrano che la probabilità che il vostro contenuto venga condiviso ha più a che fare con le relazioni che i lettori hanno con altre persone, piuttosto che con voi.

I motivi più comuni che portano le persone a condividere qualcosa con gli altri sono piuttosto sorprendenti. Ecco quali sono.

  1. Per far conoscere ad altre persone contenuti di valore e divertenti. Una persona su due afferma che la condivisione permette di far conoscere prodotti interessanti e, potenzialmente, modificare il parere dei propri amici o spingere le persone a fare qualcosa.
  2. Per definire sè stessi nei confronti degli altri. Il 69% delle persone condivide per far conoscere meglio la propria identità e le cose alle quali tiene.
  3. Per far crescere e nutrire le relazioni. Il 76% delle persone condivide informazioni online perché questo permette di rimanere in contatto con persone che in caso contrario non sentirebbe.
  4. Soddisfazione personale. Il 65% condivide informazioni per sentirsi più coinvolto nel mondo.
  5. Per far conoscere cause o marchi. L’87% delle persone condivide contenuti perché è un modo per sostenere cause o problemi ai quali tiene.

Si è anche scoperto che alcuni utenti condividono per poter meglio “gestire le informazioni“. Infatti, 3 persone su 4 dichiarano che, per condividerle, elaborano le informazioni in maniera più approfondita, accurata e minuziosa.

[Voti: 147    Media Voto: 5/5]
Chiedi un Preventivo