Come fare un sito web professionale

Il mondo di internet è ancora uno sconosciuto per voi? Siete ancora dei principianti nel campo del posizionamento del vostro sito sul web? Qui di seguito elencheremo una serie di sbagli che dovrete evitare in fase di progettazione del vostro sito aziendale, evitando di sprecare energia, tempo e soldi.

Obiettivi

Quali sono i motivi per cui decidete di realizzare un vostro sito web? Principalmente farvi conoscere dal maggior numero di persone possibile e, soprattutto, pubblicizzare le vostre attività economiche.

Se volete procurarvi dei contatti nuovi e trasformarli in guadagni reali potrete farlo attraverso la realizzazione di un sito web, ma prima dovrete elaborare una buona strategia d’azione che risponda a queste domande concretamente: come sarà attirato il visitatore dal vostro sito?

Come potrete trasformarlo in un cliente reale e far sì che metta il vostro sito tra i suoi preferiti? E’ fondamentale infatti definire il proprio target, capire quali servizi potrebbero interessargli di più e capire come offrirglieli.

Capacità informativa

La gran parte degli utenti di internet naviga alla ricerca di informazioni, non certo di pubblicità; per questo è importante che il vostro sito non contenga solamente quest’ultima, ma sia ben strutturato.

Cercate di capire cosa vuole il vostro utente: con che informazioni potete riuscire ad incuriosirlo e, in seguito, a far sì che si fidelizzi? Realizzare un sito ricco e ben fatto vi aiuterà sicuramente in questo, soprattutto se la vostra attività è già di per sé competitiva.

Web marketing

Una volta che il sito è finito ed è online, di solito lo si lascia un pò da parte, come se i risultati potessero arrivare da soli automaticamente: non è affatto così che funziona. Sarebbe come stampare degli opuscoli informativi sulla vostra azienda e aspettare passivamente che i clienti ve li richiedano di loro spontanea volontà.

I siti presenti sul web sono davvero tantissimi: se non fate in modo che il vostro si differenzi e si faccia conoscere non otterrete nessun risultato, anzi, rimarrete anonimi. Progettando il vostro sito dovrete quindi utilizzare anche delle particolari tecniche di marketing in rete: inserire il sito all’interno dei motori di ricerca, realizzare una campagna di email marketing per la vostra utenza, ecc.

Target d’utenza

Chi è incaricato di progettare il vostro sito sarà senz’altro un esperto nel campo di internet, ma non potrà mai conoscere il vostro cliente bene quanto voi; scegliete dunque con cura la persona che si occuperà di questi aspetti e fate in modo di aiutarla integrando il suo lavoro con le vostre personali competenze. In questo modo i vostri risultati saranno davvero completi, oltre che validi sotto gli aspetti più prettamente tecnici.

Test

Il sito non deve piacere solamente al suo ideatore e a voi: le persone che navigano in internet appartengono alle categorie e ai generi più diversi, e dovete tenere necessariamente conto di questi fattori. Prima di mettere il sito online, il nostro consiglio è quello di mostrarlo al maggior numero possibile di persone; ancora meglio sarebbe che queste persone non fossero troppo legate a voi personalmente, in modo da riuscire ad essere veramente obiettivi nei confronti del vostro operato. Se anche delle persone a voi sconosciute troveranno valido il vostro sito, significa che siete a buon punto.

Si tratta di un errore molto simile a quello precedente: se per voi una cosa è semplice da capire, non è detto che debba esserlo necessariamente per tutti. Fate in modo di verificarlo concretamente; non appena avrete finito di realizzare il sito fateci entrare qualcuno che non ha mai avuto occasione di vederlo prima, e vi accorgerete che nel 99% dei casi non si comporterà come avevate previsto voi: capirà le cose a modo suo, mancherà di notare i collegamenti ipertestuali o ne noterà alcuni che non volevate fargli notare, consulterà il sito “a saltelli”, senza seguire la sequenza logica che avreste voluto dargli voi.

Interattività

Una delle più grandi qualità del web è sicuramente la sua interattività; le aziende pero’, purtroppo, la sottovalutano. Esse infatti si limitano quasi sempre al semplice invio di email o di moduli per richiedere informazioni, senza spaziare più di tanto con la fantasia: in questo modo non sfruttano come dovrebbero le immense possibilità che il web dà loro per attirare clientela.

Potrebbero per esempio fare una campagna basata su speciali iniziative, consegna di gadget e omaggi, questionari automatizzati, possibilità per l’utente di scaricare documenti utili, e via dicendo; più i vostri utenti verranno coinvolti e incuriositi, più sarà probabile che ritornino tra le pagine del vostro sito.

Nome a dominio

Procurarsi un dominio ormai ha un costo davvero bassissimo, cosa che rende ancora più incomprensibile la reticenza di certe aziende nel comprarsene uno per il proprio sito. Registrare il dominio per l’azienda “ipsilon”, per fare un esempio astratto, significa semplicemente registrare il proprio nome (ipsilon.it), cosa utilissima non solo per definire più nettamente una propria identità, ma anche (e soprattutto) perché in questo modo diventa più facile essere trovati all’interno della rete web.

È buona norma durante la realizzazione di un sito (e anche dopo che quest’ultimo è già online) informarsi sulla concorrenza in rete: vi sarà molto d’aiuto, dal momento che dagli altri c’è sempre qualcosa da imparare. Di un sito internet non conta solo la veste grafica: anche i testi devono essere il più possibile curati. Se volete essere credibili utilizzate un italiano corretto, siate concisi e cercate di incuriosire chi legge.

Peso delle pagine

Fate in modo che ogni singola pagina del vostro sito non superi di molto i 100 kb, per evitare la lentezza dei vari browser in fase di caricamento; non inserite quindi immagini troppo grosse o animazioni inutili, soprattutto nella home page.

 

 

Home page

Curate molto la home page, non concentratevi solo sulla parte estetica; se andate troppo fuori contesto rispetto all’immagine che volete dare della vostra azienda, infatti, chi naviga sul vostro sito può sentirsi confuso e decidere di non continuare la navigazione.

Nella home page devono essere presenti gli elementi fondamentali che contraddistinguono la vostra impresa agli occhi del pubblico, in più devono essere ben chiari i contenuti, anche per coloro che avessero disabilitato nel proprio browser il caricamento delle immagini.

Hosting

La scelta del provider per il vostro sito web è una questione molto delicata e importante; scegliere un provider poco adatto alle vostre esigenze potrebbe causarvi dei disguidi tecnici, oltre che una riduzione delle possibilità di crescita in internet.

Ponete quindi molta attenzione a questa scelta, informatevi il più possibile sui servizi offerti dai vari provider come l’assistenza tecnica in caso di problemi, la possibilità di collegamento veloce, le applicazioni che offrono, le piattaforme hardware che supportano, e così via.

[Voti: 169    Media Voto: 5/5]
Chiedi un Preventivo