Come fare direct marketing

Fare promozione in maniera diretta è molto più efficace che non farla utilizzando metodi tradizionali; per avere buoni risultati bisogna definire precisamente il proprio target e studiare attentamente le strategie da utilizzare (direct marketing), operazioni divenuti molto più semplici e convenienti da quando si è diffuso l’utilizzo di Internet e dei siti Web appositi.

Fiducia

Per questo motivo molte aziende nostrane non si fidano completamente della pubblicità di tipo diretto, e questa tendenza non accenna a diminuire, nonostante la sempre maggior diffusione di Internet.

Vediamo qui di seguito qualche cifra, per renderci ancora più conto di quanto questa diffidenza sia ingiustificata.

Attraverso l’email marketing si arriva alla redemption con valori misurabili in percentuale, mentre con la classica mailing i ritorni sono per mille.

Costi

Ma non basta: anche le spese da sostenere sono decisamente minori nel primo caso, così come le tempistiche di ricezione delle risposte. Come si spiega, allora, tutta la diffidenza che riscontriamo al giorno d’oggi nei confronti di queste strategie?

La risposta sta nell’uso improprio che ancora viene fatto del marketing diretto. Il DMA ha definito il direct marketing “un sistema interattivo di marketing, che usa un media pubblicitario (o più d’uno) per ottenere risultati quantificabili e/o transazioni in qualunque settore”;

il direct marketing è caratterizzato principalmente dalla comunicazione diretta con la clientela, attraverso la quale riesce ad ottenere richieste e importantissime informazioni utili all’incremento delle vendite.

Target

Un direct marketing di successo dipende dalla conoscenza preventiva dei suoi limiti e delle sue qualità da parte di chi ne gestisce le strategie; è ovvio infatti che vi è una grandissima differenza tra il dover vendere dolciumi e il dover vendere macchinari scientifici destinati ad un laboratorio di analisi.

Per i macchinari da laboratorio sarebbe inutile una sponsorizzazione di massa, a larga diffusione, mentre per i dolciumi sarebbe assurdo contattare personalmente un cliente per volta; questi sono esempi estremi, certo, ma possono aiutarci a capire fin dove può arrivare il direct marketing: la convenienza diminuirà in concomitanza con la definibilità e la precisione del target destinatario (più il target è ben definito, più l’azione di marketing diretto sarà conveniente, come ad esempio nel caso di clienti professionisti o costituiti da aziende).

Metodi

Una volta definito con precisione il target, vediamo alcuni metodi per rendere la nostra pubblicità efficace. Partiamo dalle liste: progettarle con criterio significa avvicinarsi ulteriormente ad un buon risultato e, benché possa sembrare un principio ovvio, molti lo trascurano.

Non è assolutamente vero, come molti credono, che basti affidarsi ad aziende esterne per raccogliere i database; bisogna appoggiarsi a gente esperta, per costruire le liste. Certo, si spende di più all’inizio, ma si risparmia moltissimo denaro in seguito.

Altri strumenti di promozione web

Inoltre si hanno a disposizione come strumenti non solo email marketing, mailing classico e telemarketing, ma anche televisione, riviste specialistiche, giornali… tutti modi attraverso cui potrete raggiungere il vostro target.

Ovviamente la scelta e la gestione dei mezzi dovrà essere commisurata ai vostri scopi di vendita e alle cifre che intendete investire. La realizzazione dei messaggi è un altro aspetto fondamentale, siano essi da trasmettere attraverso giornali, comunicazione telefonica o telematica; servono delle buone idee per accaparrarsi i clienti e fidelizzarli, oltre che ovviamente prodotti e servizi di qualità e presentati in maniera attraente.

Ultima ma non ultima, vi servirà una rete organizzativa solida e soprattutto in grado di gestire tutti questi contatti con la clientela, una volta che essi siano stati stabiliti.

[Voti: 158    Media Voto: 4.8/5]
Chiedi un Preventivo